Tutti in piedi per il Lecce: 3-2 alla Fiorentina

IL Lecce per tornare a fare punti, la Viola per uscire da un periodo negativo. D’Aversa schiera Banda dal 1′ al fianco di Krstovic e Almqvist. Blin al posto di Ramadani. Al 10′ il Lecce va vicinissimo al gol con Kaba e Almqvist: il primo coglie la traversa di testa su cross di Gallo, il secondo ci riprova di testa trovando un super Terracciano pronto a dire di no. Al 13′ Quarta stende Almqvist in area, per il direttore di gara è rigore. Il Var corregge la chiamata dando punizione dal limite. Oudin mette tutti d’accordo beffando Terracciano con un calcio di punizione sul primo palo. Lecce 1, Fiorentina 0. Al 21′ ancora Almqvist la mette dentro senza trovare però il colpo di testa di Banda. Al 26′ secondo palo del Lecce con Krstovic che batte Terracciano con un destro che però bacia il palo. Al 34′ si accende la Fiorentina con Ranieri che la mette dentro per Faraoni che cicca la conclusione da ottima posizione. Al 40′ tiro dai trenta metri di Bonaventura, palla alta. Al 45′ Banda fa ammattire la difesa viola andando al tiro trovando la deviazione in corner. Passano trenta secondi e Terracciano si supera su Blin. Il direttore di gara manda tutti al riposo dopo un solo minuto di recupero.

La ripresa si apre con Faroni bravo ad anticipare Banda nell’area piccola. Al 49′ colossale occasione per Krstovic che calcia clamorosamente a lato dai 10 metri. Al 51′ pareggia la Fiorentina con una rasoiata di Mandragora che dai 25 metri beffa Falcone. Al 55′ Falcone si supera sul destro di Maxime lopez. Al 63′ Banda e Oudin vanno vicinissimi al gol: il primo viene fermato da Terracciano, il secondo da Milenkovic. Al minuto 66 topica di Falcone che serve Beltran per il 2-1 dei viola. Fuori Oudin, dentro Piccoli. Al 71′ Mandragora calcia alto dai trenta metri. Al 76′ fuori Kaba e Gallo, dentro Dorgu e Gonzalez. Fuori anche Banda, dentro Sansone. Al minuto 87 traversa di Belotti, poi Mandragora manda a lato. Al 91′ Piccoli trova il pari con un bel colpo di testa. Lecce 2, Fiorentina 2. Passa un minuto e Dorgu mette dentro il 3-2 con un sinistro sotto l’incrocio. Il match finisce qui: il Lecce trova la prima vittoria del 2024.

NEWS RECENTI

Giudice Sportivo: un turno ad Almqvist, nessuno squalificato nel Sassuolo

San…Tiago Pierotti e la giocata da tre punti: troppa fretta nel giudicare l’argentino?