PALAVENTURA INVIOLATO. CCE LSB LECCE VITTORIOSA CONTRO CASTELLANETA 

Al PalaVentura non si passa. La CCE Lsb Lecce batte Castellaneta 66-57 nella sua roccaforte, resta imbattuta sul suo parquet e riscatta la sconfitta di Canosa. Il team guidato da coach Daniele Michelutti ha fatto la voce grossa dinanzi al suo pubblico facendo della difesa il suo marchio di fabbrica. A cospetto di una squadra molto fisica, i biancazzurri si sono resi protagonisti di un’ottima prova di squadra. In attacco i salentini sono stati trascinati dalla premiata ditta Fumaneri – Coppola, autori rispettivamente di 16 e 14 punti. Anche Prete ha fornito il suo apporto in fase realizzativa mettendo a referto 13 punti di capitale importanza. I padroni di casa sono andati a bersaglio per sei volte da tre nell’arco di tutta la gara. Triple che hanno fatto esplodere il palazzetto dello sport nella fase decisiva della gara. È stata la difesa però a fare la differenza nei momenti topici della partita valevole come ultima giornata di andata del campionato regionale maschile di serie C Unica. Dopo i primi due quarti di sostanziale equilibrio, La Scuola di Basket Lecce ha piazzato il break nel terzo periodo addentando gara e avversari. “Abbiamo concesso appena 57 punti ad una squadra molto ostica – commenta a fine gara coach Michelutti -. Abbiamo avuto qualche problema nei primi due quarti dove abbiamo sofferto la fisicità di Castellanata. Sono stati bravi a farci giocare male, ma dopo la pausa lunga abbiamo piazzato un break molto importante che ha indirizzato la partita. Loro poi hanno provato a reagire e sono riusciti a rifarsi sotto – conclude -, ma i ragazzi sono stati bravi a restare in vantaggio fino alla fine conquistando la vittoria”. Con questo successo la CCE Lsb Lecce chiude il girone d’andata in bellezza confermandosi ai piani alti della classifica, in attesa di vivere la seconda parte della stagione regolare con l’entusiasmo dell’outsider.

Parziali: (13-14/27-29/52-43/66-57) 

CCE Lsb Lecce: Prete 13, A. Durini, F. Durini 6, Capoccia, Zezza, Nankinski 6, Mocavero 3, Laudisa 5, Malagnino, Shvets’ 3, Coppola 14, Fumaneri 16. Coach Michelutti 

Castellaneta: Drava 6, Carpignano 4, Vranjkovic 16, Bangu Mbenza 4, Datuowei 5, Guduric 5, Calò 13, Markovic, Dettorre, Leone, Casarola 4.

Arbitri: Giorgia Carella di Brindisi (Br) e Mattia Manaresi di Taranto (Ta).

NEWS RECENTI

Le ultime da Acaya: si ferma Ramadani

Pongracic a Dazn Talks: “Salvezza? È tutto nelle nostre mani”