Gallo: “Ora i punti iniziano a pesare”


Il terzino del Lecce Antonino Gallo è stato intervistato da RDS serie A, toccando diversi argomenti di stretta attualità in casa giallorossa:


Giacomazzi: “Essere suo genero, soprattutto a Lecce un po’ pesa. Lui ci tiene alla famiglia e ai valori. Mi dà spesso consigli”.


Chevanton: “È un pazzo, nel senso buono della parola. Per me è come uno zio”.


Lecce: “Qui non mi manca nulla. Questa città è la mia seconda casa. Qui ho la famiglia e ho conosciuto tante persone importanti”
Stagione con il Lecce: “Voglio che questo sia l’anno della consacrazione. In allenamento dó il massimo, poi il mister decide come è giusto che sia. Con lui mi trovo bene perché esalta le mie qualità, soprattutto nella fase di corsa e di gioco. Mi auguro che arrivi il primo gol in serie A, ma non ne sono ossessionato”.


Avversari più difficili da affrontare: “Berardi, Leao, Chiesa”.


Stagione dei giallorossi: “Noi diamo tutto in ogni partita. Il Via del Mare è il nostro fortino. Adesso i punti iniziano a pesare. Noi giochiamo bene, ma dobbiamo cercare di rimanere concentrati per tutta la partita, soprattutto perché nel secondo tempo abbiamo lasciato troppi punti per strada”.


Vittoria con la Fiorentina: “Ci permette di lavorare più tranquilli, ma dobbiamo rimanere sul pezzo, in modo da evitare di fare brutte figure. Vogliamo raggiungere l’obiettivo della salvezza al più presto”.


Compagni che ti hanno impressionato: “Coda è un grande bomber. Banda ha grandi caratteristiche. Se migliora negli ultimi metri diventa devastante. Mi ha impressionato anche la fame che hanno Krstovic e Piccoli”.

NEWS RECENTI

Pongracic-Fiorentina, parla Corvino: “Ecco com’è andata”

Commissione occupazioni e Affari Sociali, nuova nomina per l’on. Chiara Gemma