Focus Sassuolo: i numeri dei neroverdi

Il Sassuolo arriva al match con il Lecce penultimo in classifica, con 26 punti raccolti in 32 partite, frutto di 6 vittorie e 8 pareggio complessivi al netto di 18 sconfitte. I gol fatti sono 39, mentre quelli subiti 62, che fanno di quella emiliana la terza peggior difesa del campionato dopo Salernitana e Frosinone, squadre con cui al momento condivide la zona rossa della classifica.

Una stagione di Serie A sin qui complicata come non mai per i neroverdi, mai così in lotta per non retrocedere dall’esordio nella massima categoria avvenuto nel 2013. Ne è la testimonianza l’esonero del tecnico Alessio Dionisi a fine febbraio e con il conseguente ingaggio di Davide Ballardini. Con il tecnico toscano Consigli e compagni hanno conquistato 20 punti in 25 giornate, mentre con l’ex mister della Cremonese 6 in 7. Dunque una media punti leggermente migliorata stando al mero calcolo matematico, ma con un trend tutto sommato simile.

Sassuolo che può definirsi una squadra “casalinga” visto che sin qui, a parità di gare da calendario (16), ha conquistato al “Mapei” ben 17 dei 26 punti complessivi, suddivisi in 4 vittorie (una con Ballardini contro il Frosinone, ndr) e 5 pareggi, al netto di 7 sconfitte.

Il capocannoniere della squadra è Pinamonti con 10 reti, che con il gol al Milan ha staccato Berardi fermo a 9. Il che la dice lunga su quanto abbia inciso sul rendimento degli emiliani l’infortunio del fantasista calabrese.

NEWS RECENTI

Un ex Lecce nello staff tecnico di Conte al Napoli?

Calciomercato Lecce – si programma il futuro nel segno della sostenibilità