Focus Roma: i numeri della squadra di De Rossi

La Roma occupa attualmente il quinto posto in classifica a quota 51 punti, per effetto di 15 vittorie e 6 pareggi complessivi, al netto di 8 sconfitte in 29 partite. Assieme al Milan è il secondo miglior attacco del campionato con 55 gol fatti, mentre fa registrare la nona difesa del torneo con 35 reti subite. Numeri in gran parte “sistemati” dall’avvento di Daniele De Rossi in panchina a partire da metà gennaio, in luogo dell’esonerato José Mourinho. Con l’ex “Capitan Futuro” alla guida la formazione giallorossa capitolina ha infatti ottenuto 7 vittorie e 1 pareggio in 9 giornate, cedendo il passo soltanto contro la capolista Inter. Passando così da una media punti di 1,45 a match a 2,44.
Analizzando il solo cammino fuori casa, notiamo che Pellegrini (che al Via del Mare mancherà per squalifica, ndr) e compagni hanno ottenuto complessivamente “solo” 18 dei 51 punti totali, (anche se con una gara in meno da calendario rispetto a quelle casalinghe sin qui), evidenziando in linea generale un trend apparentemente meno positivo rispetto a quando giocano davanti al pubblico amico, ma va tenuto conto che l’inversione di tendenza ottenuta con De Rossi comprende per forza di cose uno switch anche lontano dall’Olimpico, dove peraltro fin qui è imbattuta con l’ex tecnico della Spal; visto che l’unica, sopracitata, sconfitta con l’Inter è arrivata tra le mura amiche. Dopo l’ultima sconfitta in trasferta con Mourinho alla guida, a San Siro col Milan (3-1), la Roma con De Rossi ha vinto a Salerno (1-2), a Frosinone (0-3) e Monza (1-4) prima di pareggiare a Firenze (2-2) nell’ultima uscita lontano da casa. Dunque una squadra potenzialmente ottava nella sola classifica “away” che negli ultimi 4 turni è virtualmente seconda.
Il capocannoniere in rosa è Paulo Dybala con 12 segnature, ma in forte in dubbio per la trasferta nel Salento, seguito da Lukaku a 10.

NEWS RECENTI

Pongracic-Fiorentina, parla Corvino: “Ecco com’è andata”

Commissione occupazioni e Affari Sociali, nuova nomina per l’on. Chiara Gemma