CCE LSB LECCE CAPOLISTA A NATALE. BIANCAZZURRI DI SLANCIO SULLA NEW VIRTUS MESAGNE

Sotto l’albero di Natale la CCE Lsb Lecce trova 2 punti d’oro e il ritrovato primo posto in classifica. In virtù delle sconfitte di Matera e Monteroni, i biancazzurri guidati da coach Michelutti hanno agganciato la vetta del campionato regionale maschile di serie C Unica grazie alla vittoria conquistata contro la New Virtus Mesagne. Sul parquet del PalaVentura Mocavero e soci hanno avuto la meglio sui mesagnesi per 94-82 al termine di una gara dominata sul piano fisico, tecnico e tattico. I top scorer sono stati Fumaneri e Coppola, autori di 19 punti a testa, ma si è evidenziata anche la prova di Nankinski che, con 17 punti a referto, ha dato dinamismo e fisicità sia in attacco che in difesa. Ottimo anche il contributo fornito da capitan Mocavero nei momenti topici della gara giocata ieri pomeriggio presso il palazzetto di piazza Palio. La prima parte di gara è stata combattuta ed equilibrata, ma già nel corso del primo quarto i locali hanno messo in archivio i primi 10 minuti di gara con 8 punti di vantaggio. Nella seconda frazione la gara ha visto la reazione dei viaggianti con le realizzazioni di Angelini e Smith, che hanno accorciato il gap sul tabellone luminoso andando alla pausa lunga sul -6. Nel terzo periodo però la Lsb aumenta i giri del motore alzando le percentuali dal campo e conquistando diversi rimbalzi in attacco che hanno permesso una serie di extra possessi. Coppola con un gioco da tre punti fa esplodere il palazzetto tenendo a distanza di sicurezza Mesagne. Mocavero da sotto misura e Durini dalla distanza costringono Mesagne al time out sul 58-42. Mesagne si scuote con Angelini, che scaglia una mina da 3 e subisce il fallo. Time out Lsb. All’uscita ne mette 2 Nankinski, ma sul cambio di fronte Angelini mette un’altra tripla che tiene i suoi agganciati alla gara. La Scuola di Basket Lecce reagisce con una sgroppata di Coppola che frutta due liberi e il terzo quarto finisce 63-54. Nel quarto periodo Mesagne prova a reagire alzando i ritmi con Angelini e Berdychevskyi che vanno a segno, ma le realizzazioni dalla distanza di Prete, Fumaneri e Nankinski tengono a distanza i mesagnesi. Nankinski segna ancora sotto misure su assist di Mocavero, mentre in difesa Durini prende lo sfondo dimostrando grande esperienza. Sull’azione successiva Fumaneri colpisce ancora da tre tra gli applausi del pubblico. E poi è ancora Nankinski a scatenarsi in penetrazione segnando sulla sirena dei 24. A 4 minuti e 48 dalla fine delle ostilità la gara è già in cassaforte. L’uomo con l’11 sulle spalle ormai è in trans agonistica e segna ancora in penetrazione. Fumaneri da tre è una sentenza e colpisce ancora dall’angolo. Negli scampoli di gara i padroni di casa allungano legittimando la vittoria e riconquistando il primo posto della graduatoria.Parziali (21-13/38-32/63-54/94-82) CCE LSB LECCE: Prete 4, A. Durini, F. Durini 9, Fumaneri 19, Coppola 19, Mocavero 16, Capoccia, Zezza, Laudisa, Malagnino, Shvets’ 10, Nankinski 17. All. Michelutti NEW VIRTUS MESAGNE: Tanzi, Gonzalez 3, Vitucci, Piscitelli, Berdychevskyi 7, Angelini 25, Salerno 7, Smith 21, Quaranta 8, Condric 12, Martinelli. All. Sanchez. Arbitri: Giovanni Semeraro di Corato (Ba) e Giorgia Carella di Brindisi (Br).

NEWS RECENTI

Le ultime da Acaya: si ferma Ramadani

Pongracic a Dazn Talks: “Salvezza? È tutto nelle nostre mani”