Lecce: AQP Tour Baskin Puglia. Una Grande Festa Dell’inclusività

Sport, spettacoli e tanta solidarietà: successo nell’ultima tappa della manifestazione itinerante dedicata al basket inclusivo Una grande festa di sport e inclusività, arricchita dall’unione di più discipline e da spettacoli. Nel weekend del 2 giugno è andata in scena a Lecce, nel palazzetto G. Ventura e nei Tensostatici di via Giammatteo, la tappa finale dell’AQP Tour Baskin Puglia, manifestazione organizzata dalla S.S.D. La Scuola di Basket con il sostegno di Acquedotto Pugliese (AQP) e il patrocinio di Regione Puglia, Ente Italiano Sport Inclusivi e Comitato Italiano Paralimpico Puglia. Sei tappe lungo tutta la Puglia all’insegna del baskin, disciplina sportiva nata dall’unione di basket e inclusione, caratterizzata dall’apertura a persone di tutte le età e i generi, normodotate e con disabilità. Da San Pietro Vernotico a Lecce, passando per Monopoli, Andria, Castellaneta e Foggia, in ciascuna tappa si sono affrontate diverse squadre. A trionfare, nella finale di Lecce, è stata la rappresentativa di Corato. Ma il vero vincitore è stato lo spirito di squadra. “È stato un evento ricco di valori – ha sottolineato il presidente di AQP,Domenico Laforgia – in cui abbiamo veicolato un messaggio di inclusione e collaborazione. Il baskin simboleggia l’opportunità di accorciare le distanze, cooperando sinergicamente e mettendo in moto energie positive e inaspettate per raggiungere il risultato di squadra. Si tratta di valori in cui crede anche Acquedotto Pugliese”. Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della S.S.D. La Scuola di Basket, Sandro Laudisa: “Abbiamo messo in campo le energie vitali dei ragazzi parlando di inclusione. Il nostro, insieme ad Acquedotto Pugliese, è stato un impegno attivo culturale, sportivo ed inclusivo, che da sempre per noi rappresenta un obiettivo primario. Abbiamo inoltre promosso una raccolta fondi da devolvere in favore di uno o più enti impegnati a tutto tondo nel campo dell’inclusione sociale”.

NEWS RECENTI

Corvino: “Se il budget non ti permette di investire nelle qualità punti sulle potenzialità”

Fiducia e sostegno: quest’anno sarà una battaglia